In occasione del 250° anniversario del primo concerto italiano del «portentoso giovane» Wolfgang Amadeus Mozart, tenutosi a Verona nella Sala Maffeiana il 5 gennaio 1770, la Biblioteca Civica e l’Accademia Filarmonica di Verona presentano la mostra bibliografico-documentaria 1770-2020: 250 anni di Mozart a Verona nelle collezioni della Biblioteca Civica.
La mostra, curata dai bibliotecari delle due istituzioni Agostino Contò e Michele Magnabosco, ripercorre la presenza musicale del salisburghese a Verona dalla fine del Settecento ai nostri giorni attraverso l’esposizione di rare musiche manoscritte e a stampa, libretti d’opera, libri di argomento mozartiano e musicale, stampe della città scaligera e del Teatro Filarmonico, conservati dalle ricche raccolte della Biblioteca Civica.
Fra i molti documenti esposti vi è il libretto originale de Il Ruggiero di Pietro Guglielmi (1770), opera che Mozart ascoltò al Teatro Filarmonico ospite nel palchetto del Marchese Carlotti e della quale ci ha lasciato una gustosa “recensione” in una lettera inviata alla sorella Nannerl il 7 gennaio 1770. Insieme a questo si potranno ammirare anche le edizioni originali dei libretti dei melodrammi che hanno segnato i momenti salienti della storia settecentesca del nostro teatro cittadino, dall’inaugurazione (La fida ninfa di Vivaldi, 1732) all’incendio del 1749 (Demetrio di Maggiori), fino alla ricostruzione e alla seconda apertura del 1754 (Lucio Vero di Perez).
Il percorso espositivo non è solamente una celebrazione dei giorni veronesi di Mozart, ma vuole essere anche occasione per far conoscere i fondi musicali della Biblioteca Civica, ricchi di molti materiali importanti, sia a stampa che manoscritti, nei quali si conservano musiche composte tra il Trecento e il Novecento.
La mostra 1770-2020: 250 anni di Mozart a Verona nelle collezioni della Biblioteca Civica rientra nelle celebrazioni 1770-2020 Mozart a Verona 250° Anniversario, organizzate in sinergia da Comune di Verona, Accademia Filarmonica di Verona, Fondazione Cariverona e Fondazione Arena di Verona.

Manifesto Mostra Mozart 250° anniversario Web

1770-2020: 250 anni di Mozart a Verona nelle collezioni della Biblioteca Civica
Mostra bibliografico-documentaria a cura di Agostino Contò e Michele Magnabosco
Enti organizzatori: Biblioteca Civica di Verona e Accademia Filarmonica di Verona
Protomoteca della Biblioteca Civica di Verona
12 dicembre 2019 – 26 gennaio 2020

Orari di apertura al pubblico: lunedì 14.00-19.00; martedì-sabato 9.00-19.00
Verona, Via Cappello 43

Inaugurazione
Biblioteca Civica di Verona
Giovedì 12 dicembre, ore 17.30

INGRESSO LIBERO

Manifesto della mostra

Mozart a Verona 250° anniversario 1770-2020

È noto che per gli Artisti e i letterati del Settecento il viaggio in Italia fosse di primaria importanza poiché il nostro Paese era una fucina culturale di inestimabile valore e Verona costituiva, all’interno delle rotte dei viaggiatori, una delle tappe fondamentali. Ed è proprio a Verona che il giovane Mozart approda con il padre il 27 dicembre 1769 nel primo dei tre viaggi in Italia; i due entreranno in contatto con l’élite culturale della città e la visita culminerà il 5 gennaio 1770 con l’esibizione del giovane Mozart, non ancora quattordicenne, nella prestigiosa Sala Maffeiana ospite dell’Accademia Filarmonica.
Comune di Verona, Fondazione Cariverona, Accademia Filarmonica di Verona e Fondazione Arena, nell’anniversario dei 250 anni da quest’importante visita, rendono omaggio al genio di Mozart attraverso concerti in sedi prestigiose e significative nel mese di gennaio 2020 e con la preziosa mostra presso la Biblioteca Civica.

MOZART A VERONA Dicembre 2019/Gennaio 2020 – Programma eventi