menu

FONDO Clementina Goldschmiedt

Clementina Goldschmiedt (Trieste, 1851 – Preganziol, Treviso, 1943)
Clementina Goldschmiedt nacque a Trieste il 17 ottobre 1851 da una coppia di ebrei di origine austriaca, Seligmann Goldschmiedt, negoziante, ed Henriette Herzfeld. Crebbe fra i circoli della borghesia ebraica triestina e, com’era consuetudine per le giovani del suo status, fu presto educata alla musica. Il 25 giugno 1876 sposò a Trieste il noto antiquario e collezionista veneziano Michelangelo Guggenheim, con il quale visse a Venezia presso Palazzo Balbi. Qui Guggenheim ospitò la sua preziosa collezione, fondò uno dei più prestigiosi negozi d’antichità cittadini – frequentato dai più noti collezionisti e mercanti d’arte dell’epoca – ed espose, fra dipinti, sculture e svariati manufatti d’arte decorativa, anche testi musicali e strumenti musicali antichi. Alle attività di antiquario e collezionista, Guggenheim affiancò quelle di imprenditore, progettista di allestimenti, promotore dell’istruzione artistico-industriale, politico e direttore di cantieri di restauro, entrando così a pieno titolo nella scena artistica, culturale e politica del proprio tempo. Fra le sue amicizie e conoscenze vi furono Gabriele D’Annunzio, Giovanni Verga, i fratelli Arrigo e Camillo Boito, Pompeo Gherardo Molmenti, Antonio Beltramelli, Giannino Antona Traversi, Raffaello Barbiera e Adelaide Tessero Guidone. In questo fervido ambiente culturale Clementina coltivò ed accrebbe la propria passione per la musica e il teatro, suonando il pianoforte, organizzando applauditi concerti e feste da ballo presso Palazzo Balbi e partecipando alle “prime” dei maggiori compositori dell’epoca. L’interesse fu presto trasmesso ai figli – Giorgio, Gabriella e Clara Valery – che parteciparono attivamente alle iniziative materne e formarono, specie in gioventù, ricche collezioni di lettere, biglietti da visita e foto di noti compositori, musicisti, drammaturghi e attori teatrali dell’epoca. Fra i numerosi carteggi giunti a noi, troviamo gli autografi di Ugo Bassani, Giuseppe Martucci, Mieczysław Horszowski, Gerhart Johann Robert Hauptmann, Alfredo Testoni, Salvatore Di Giacomo, Gemma Ferruggia ed Emma Gramatica. Alle collezioni dei figli si affiancò quella altrettanto corposa di Clementina, costituita da testi di storia della musica e spartiti per pianoforte di compositori ottocenteschi, documenti questi in gran parte conservati – grazie ad un dono degli eredi – presso l’Accademia Filarmonica di Verona. Il 6 marzo 1943 Clementina morì nella propria residenza estiva di Preganziol, una cittadina non lontana da Treviso.
Estratto da: Alice Martignon, Clementina Goldschmiedt (Trieste, 1851 – Preganziol, Treviso, 1943). Scheda biografica.


Clementina-Goldschmiedt

Clementina Goldschmiedt

FONDO Clementina Goldschmiedt Donazione Eredi Guggenheim
Musica manoscritta A. Tessarini
Pianoforte solo (didattica) B. Cesi, M. Clementi, J. B. Cramer, M. Moszkowski, R. Florestano, J. C. Kessler
Pianoforte solo (composizioni originali) J. S. Bach, U. Bassani, L. van Beethoven, F. Chopin, A.-C. Debussy, J. Field, N. W. Gade, F. Mendelssohn-Bartholdy, D. Scarlatti, F. Schubert, R. Schumann, A. Tessarin
Pianoforte solo (trascrizioni) J. S. Bach, F. Chopin, Clapson, A. Corelli, C. W. Gluck, J. Lanner, M. Pesse, D. Rulli, O. Straus, J. Strauss, A. Tessarin, R. Wagner, V. Youmans
Pianoforte a quattro mani (didattica) H. J. Bertini
Pianoforte a quattro mani (composizioni originali) J. Brahms, E. Grieg, F. Schubert, R. Schumann
Pianoforte a quattro mani (trascrizioni) J. S. Bach, L. van Beethoven, J. Brahms, L. Cherubini, A. Dvořák, R. Fuchs, K. Goldmark, E. Grieg, F. J. Haydn, F. Mendlssohn-Bartholdy, W. A. Mozart, F. Schubert, R. Schumann, R. Strauss, A. Vivaldi, R. Wagner, C. M. von Weber
Due pianoforti a otto mani (trascrizioni) L. van Beethoven, F. Mendlssohn-Bartholdy, W. A. Mozart, R. Schumann
Violino e pianoforte L. van Beethoven, H. Sitt
Canto e pianoforte I. Berlin; Coon, A. Carleton – H. Keidel; D. Dauber; R. Falvo; M. Hermite; E. Liberati; R. Nelson; J. Padilla; G. Simi; J. W. Tate; A. Tessarin
Spartiti R. Wagner

Fondo Clementina Goldschmiedt – Elenco di consistenza