menu

Biblioteca

La Biblioteca dell’Accademia Filarmonica possiede un preziosissimo fondo musicale antico, costituito da 230 opere a stampa (per la maggior parte madrigali del Cinquecento) e da 21 manoscritti dal XVI al XVIII secolo. Il fondo musicale moderno è formato in prevalenza da partiture e parti manoscritte della prima metà dell’Ottocento, e da spartiti a stampa dell’Otto e Novecento. Comprende in gran parte materiale di società musicali veronesi ottocentesche (Anfioni-Filocorei, Istituto Pro Filarmonico) che ebbero sede nei locali dell’Accademia Filarmonica. Assai prezioso è anche il fondo morale-letterario antico, costituito da 279 opere a stampa, tra cui 15 incunaboli e 232 cinquecentine. Esiste infine un fondo discografico (dono di G. Tanzi, Monaco di Baviera) comprendente circa 1500 LP quasi tutti di opere liriche. L’archivio storico dell’Accademia, nonostante le lacune dovute alle vicissitudini patite dal sodalizio (incendi, bombardamenti, dispersioni varie), comprende numerosi documenti amministrativi, verbali, lettere e disegni dalla seconda metà del XVI secolo alla prima metà del XX.

Visite e consultazioni

La Biblioteca dell’Accademia Filarmonica di Verona è visitabile solo su prenotazione. La consultazione delle opere ivi conservate è consentita agli studiosi sempre previo appuntamento. Eventuali richieste possono essere inviate direttamente tramite e-mail oppure fax.

Contatti

BIBLIOTECARIO CONSERVATORE
e-mail biblioteca@accademiafilarmonica.191.it
fax + 39 (0)45 7045045 – tel. + 39 (0)45 7045046


Sede
Biblioteca dell’Accademia Filarmonica di Verona, Via dei Mutilati, 4/L – Verona
tel. + 39 (0)45 7045046 – fax + 39 (0)45 7045045